Frode Pishing da oltre 9 milioni

L’università canadese è stata vittima di una truffa di pishing che ha causato danni per oltre 9,5 milioni di dollari.

L’Università MacEwan di Edmonton, Alberta ha confermato che ha perso 11,8 milioni di dollari canadesi (9,5 milioni di dollari USA) dopo essere caduta vittima di un attacco di phishing.

backupremoto
server_mail
server_hosting
Arrow
Arrow
Slider

In una dichiarazione rilasciata giovedì, l’università ha dichiarato che una serie di e-mail fraudolenti hanno convinto il personale a cambiare le informazioni bancarie elettroniche per uno dei principali fornitori dell’istituzione.

A causa della frode, 9,5 milioni di dollari sono stati trasferiti in un account che il personale riteneva appartenesse al venditore. Un’indagine sull’incidente, che è stata scoperta il 23 agosto, è in corso, anche se la maggior parte dei fondi sono stati tracciati in conti Canadesi e di Hong Kong. Questi fondi sono stati congelati e l’università sta lavorando con consulenti legali a Montreal, Londra e Hong Kong per perseguire azioni civili per recuperare i soldi, ha dichiarato l’università in una dichiarazione. L’ammontare è sconosciuto in questo momento.

L’eventuale impatto finanziario non sarà noto finché l’indagine non sarà completa. Il servizio di polizia di Edmonton, le forze dell’ordine di Montreal e Hong Kong e le unità di sicurezza aziendale delle banche coinvolte nei trasferimenti elettronici stanno lavorando al caso. Gli esperti dicono che l’incidente sottolinea l’enorme minaccia causata da truffe di phishing.

“Gli attori di phishing si adattano allo stesso modo in cui un analista della sicurezza lo sarebbe, è come un gioco costante di scacchi, sono sempre all’offensiva”. MacArthur ha rilevato che il phishing è andato oltre la posta e sono in arrivo attacchi tramite applicazioni mobili, social media e piattaforme di messaggistica istantanea.

“Questa particolare serie di attacchi di phishing contro l’Università MacEwan sembra essere un attacco di Business Email Compromise, solo un altro esempio di una crescente marea di truffe di phishing destinate al settore dell’istruzione”, ha aggiunto Simon Taylor responsabile di sicurezza di posta elettronica Glasswall.

server_hosting
server_mail
backupremoto
Arrow
Arrow
Slider

“Vale la pena notare che questo attacco universitario si è verificato pochi giorni dopo il famigerato spambot Onliner, una malintenzionata campagna di phishing che può facilmente ignorare i filtri anti-spam e finora ha rubato oltre 711 milioni di credenziali di posta valide”

Tags :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 14 =